Dafne e Venezia.

8. ott, 2018

Il buon destino la portò a Venezia... Arrivò in stazione e con lo spirito pieno di trepidazione si affacciò sulla finestra delle magie sull' acqua. Una città elegante con un atmosfera irreale e suggestiva, che galleggia armoniosamente come una melodia intonata e con tutta la calma nobile dell'antica e maestosa Serenissima. Il tempo a dir poco splendido, un dolce venticello caldo, di fine estate le accarezzò il viso. Era lo Scirocco, il vento più temibile, lo capì molto più tardi... Rapita dai tesori e colori in continua evoluzione del panorama cinematografico della metà Cinquecento, si avviò verso la folla oceanica chiamata turisti.  L'overdose di bellezza trasformò immediatamente lo stupore di Dafne in una  sinergia d'amore.